La Storia del Pre-Cinema e Cinema

Il Pre-Cinema rappresenta un lungo periodo di esperimenti, legati alla proiezione di immagini ed al movimento illusorio. Grazie agli inventori, padre Athanasius Kircher, al matematico astronomo e fisico Christiaan Huygens e all’ottico don Matteo Campani,  dal XVII secolo nacque l’antenato più prossimo dello spettacolo cinematografico, la Lanterna Magica che proiettava su una parete di una stanza buia, immagini dipinte su vetro e illuminate da una candela dentro una scatola chiusa, tramite un foro con una lente. Con la nascita della fotografia si iniziò a studiare la riproduzione del movimento in scatti consecutivi e si cercarono i modi di proiettare fotografie in successione, in modo da creare l’illusione del movimento. La pellicola cinematografica venne inventata da George Eastman nel 1885 e il Cinema inteso come proiezione in sala di una pellicola stampata, di fronte ad un pubblico pagante, è nato il 28 dicembre 1895, grazie ad un’invenzione dei fratelli Louis e Auguste Lumière, i quali mostrarono un apparecchio da loro brevettato, chiamato Cinématographe. Nel 1900 i fratelli  Lumière cedettero i diritti di sfruttamento della loro invenzione a Charles Pathé proprietario di una fabbrica di fonografi e pellicole per Cinetoscopi. Il cinematografo si diffuse così in Europa e poi nel resto del mondo.

about